Questo è un luogo dove

emozionarsi

Per l’immensa bellezza della natura.
Di fronte ad un orizzonte di cielo e di mare, inebriarsi dei suoi profumi e dei suoi colori.
Davanti ad un tramonto, maestoso spettacolo di luce. Sotto un cielo illuminato da infinite stelle. Riscoprendo sapori autentici che parlano della nostra splendida terra.

L'anima di

cibo chiacchiere e vino

è fondata sulla cucina mediterranea, sulla stagionalità e freschezza degli ingredienti
Proponiamo una cucina semplice, antiche ricette della tradizione siciliana e una attenta selezione delle materie prime.

Materie prime

Eccellenti

Nella scelta degli ingredienti privilegiamo i prodotti del nostro territorio, il biologico e l’equosolidale, non solo per scelta etica e fedeltà alla nostra filosofia, ma anche per valorizzare tanti prodotti e produttori della nostra terra. Molti prodotti quali l’olio extravergine d’oliva, i grani antichi siciliani con i quali realizziamo le farine e le busiate integrali di tumminia, il miele di ape nera sicula, le erbe aromatiche, gli ortaggi di stagione sono prodotti a Favignana nella nostra Azienda Agricola biologica Terre del Favonio. Materie prime eccellenti, poche lavorazioni per portare a tavola piatti dal sapore antico e riscoprire quella che è la nostra vera tradizione.

  • Farine
  • $ 100
  • biologiche di Tumminia e di Maiorca, varietà di grani antichi Siciliani, prodotte dalla molitura del grano coltivato nella nostra Azienda Agricola Terre del Favonio
  • Pasta
  • $ 100
  • varietà di grano antico Siciliano coltivato nella nostra Azienda Agricola Terre del Favonio, come le busiate integrali biologiche di Tumminia
  • Olio
  • $ 100
  • extravergine di Oliva Biologico, varietà Biancolilla, Nocellara e Cerasuola tipiche del Trapanese, prodotto a Favignana dalla nostra Azienda Agricola Terre del Favonio
  • Miele
  • $ 100
  • biologico di ape nera sicula (Apis mellifera Sicula) prodotto dalla nostra Azienda Agricola Terre del Favonio
  • Formaggi
  • $ 100
  • e prodotti caseari che sono l’espressione dell’eccellenza isolana
  • Ortaggi
  • $ 100
  • e piante aromatiche prodotte nell’orto della nostra Azienda Agricola Terre del Favonio e negli orti di Favignana e del trapanese

La nostra idea

Menu

Basata sui principi fondamentali della stagionalità e freschezza degli ingredienti e sull'attenzione al territorio, la cucina propone con passione la tradizione culinaria siciliana e le nostre pietanze sono preparate in modo semplice e naturale: garantiamo freschezza e qualità dei cibi, e non utilizziamo cibi preparati o industriali
La cucina propone un menù di piatti freschi e saporiti, che seguono il ritmo delle stagioni: primi piatti della cucina tradizionale siciliana, formaggi d’eccellenza del territorio siciliano accompagnati da miele di ape nera, da conserve e mostarde, bruschette, crostoni e pane cunzato condito con buon olio evo, e con tutto quello che di buono offre il territorio
il meglio della cucina tradizionale casalinga e dello street food siciliano in versione tapas: arancinette, sfincione, caponata, panelle... e tanto altro.

Ogni giorno

CI SONO GLI SFIZI FUORI MENU

Piattini gustosi e sempre diversi per il brunch.

Un pranzo veloce al ritorno dal mare o per il vostro aperitivo al tramonto

Una scelta fuori dal coro

I vini naturali: terroir, poesia e succo d’uva

“Lasciamo che la natura faccia il suo corso e che, armonia ed energia delle piante siano trasmesse dai grappoli al vino, esprimendo completamente il territorio a cui appartengono.”
Marco Sferlazzo, Porta del Vento

I vini che proponiamo ai nostri ospiti sono il frutto di una attenta ricerca e selezione tra i migliori vini Siciliani, in continuo aggiornamento per rappresentare al meglio l’offerta enologica dei tanti territori della nostra splendida isola. Il comparto siciliano è dato dalle migliori aziende storiche, dalle piccole nicchie produttive in quegli angoli di Sicilia in cui temerari viticoltori portano avanti una viticoltura definita “eroica”.  Abbiamo scelto alcuni piccoli produttori di vini naturali; “piccoli” per superficie vitata e per numero di bottiglie prodotte, ma “grandi” per la qualità dei loro vini. Con questi viticoltori condividiamo la filosofia di fondo che li guida nella produzione dei loro vini: il rispetto per la natura, per le tradizioni e la cultura di un territorio, per il terreno e per la vigna. Da questo rispetto nasce la scelta di recuperare e valorizzare i vitigni autoctoni delle zone di produzione.

E  sempre da questo “rispetto” derivano anche la cura attenta e paziente della vigna che richiede tanto lavoro manuale ma permette anche di ottenere una materia prima di eccellenza, l’esclusione della chimica sia in vigna che in cantina, privilegiando tecniche antiche come l’inerbimento e il sovescio che conservano e aumentano la fertilità dei terreni e la biodiversità dell’ecosistema, l’utilizzo di soli lieviti indigeni (quelli presenti naturalmente sulle uve) al posto di quelli selezionati. La dimensione artigianale di queste aziende permette di effettuare la raccolta manuale che concede ai produttori il “lusso” di scegliere i grappoli migliori, con una conseguente lavorazione minima in cantina. Tutto questo permette al vino di esprimere al meglio le caratteristiche del vitigno e del suo specifico territorio, quello che i francesi chiamano “terroir”.

Della nostra Sicilia proponiamo anche le birre artigianali, i vini dolci, gli amari, che arricchiscono la nostra offerta.

Accettare la diversità dei suoli

del vento, dell’inclinazione del terreno, dell’altitudine e di tutto quello costituisce l’originalità di un vigneto.

Un vino deve sapere della terra da cui nasce (….). Lo sviluppo di un suolo sano e di un ecosistema bilanciato all’interno della vigna però significa più lavoro e soprattutto più lavoro manuale. Noi la raccolta la facciamo a mano e se da un lato è più faticoso, dall’altro mi posso concedere il lusso di scegliere solo i grappoli migliori, più sani e più maturi. E quando metto l’annata sulla bottiglia mi ricordo di quelle uve, perché l’annata di un vino è l’annata della vendemmia: tutto parte dal frutto, dall’inizio (….). Il passaggio in cantina poi diventa più semplice e meno interventista (….). Il vino naturale parte dal rispetto del terreno e della vigna. Dall’idea che la porzione di terra che abbiamo c’è stata data in dono e un giorno la lasceremo a chi verrà dopo di noi, con l’obbligo di donargliela sana e più curata di quanto non l’abbiamo trovata.
Arianna Occhipinti, Natural Woman, Fandango Libri